50 e oltre
La Galleria Cortina
1962-2013
50 e oltre
La Galleria Cortina - 1962-2013
Sala 10 - Realismo Esistenziale
Sala 10 - Realismo Esistenziale
Sala 10 - Realismo Esistenziale

Decima ed ultima tappa del nostro percorso è la sala dedicata alle opere di Giuseppe Banchieri, Giancarlo Cazzaniga, Mino Ceretti, Gianfranco Ferroni, Giuseppe Guerreschi, Bepi Romagnoni e Tino Vaglieri, artisti che tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60 fecero parte del gruppo, così definito nel 1956 da Marco Valsecchi, del “Realismo esistenziale”.

Il gruppo non ebbe mai un manifesto, né una formulazione teorica ben precisa del proprio fare arte. C’era sì un comune indirizzo operativo, ma ognuno dei suoi componenti operò sempre con la propria sensibilità e tensione emotiva. Tutti questi artisti, come ha scritto il critico d’arte Gino Casiraghi, diedero però alla propria pittura «una impostazione severa, con un senso del tragico e il rancore (tipico dei giovani) verso una condizione sociale e umana dura e precaria».

Il Realismo esistenziale diede vita ad una nuova concezione figurativa nell’ambito della tradizione realista, una concezione più problematica e critica nei confronti della realtà sociale. «L’uomo e il sociale non sono più visti come nel Neorealismo motivi di esaltazione propagandistica funzionale a un’ideologia, ma come rapporto problematico tra l’uomo e il suo ambiente, tra l’individuo e la sua condizione. C’è in questi giovani artisti un fermento emotivo e una gran voglia di esprimere le proprie tensioni psicologiche mediante una pittura cruda e intensa dai toni aspri e impasti materici foschi».


Fonte:
http://www.comune.usmatevelate.mb.it/Engine/RAServeFile.php/f/realismo_esistenziale.pdf
Video
Galleria di immagini